Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione. Ulteriori informazioni sulla   Privacy Policy  di questo sito.

Rate this item
(2 votes)

La semplicità di un sorriso!

UN'ACCOGLIENZA...UN SORRISO...

Quando dire il Vangelo è un fatto concreto!

 

Tutti coloro che sono entrati come pellegrini o semplicemente come pii curiosi nel Santuario della Beata Vergine Maria in Fontanellato, sicuramente hanno potuto constatare la cura e l'ordine del suo interno, la sua bellezza e la sua semplicità, così come la naturale e quasi familiare accoglienza. I muri però non hanno parola, anche se il loro "silenzio" è eloquente di un cuore che batte e di una passione che li sostiene. Questo è possibile, grazie al contributo quotidiano di un arzillo fraticello di oramai 75 anni, di nome FRATE VINCENZO.

Egli è un frate domenicano cooperatore: anche se non è sacerdote, egli è un prezioso e valido aiuto dei suoi confratelli nell'opera apostolica qui intrapresa da cinque secoli. Il suo compito è prevalentemente quello dell'accoglienza dei pellegrini e di una prima assistenza spirituale a tutti coloro che vengono in Santuario. Il suo tratto affabile e, per un certo senso, timido, lo rendono adatto a entrare immediatamente in empatia persino con i cuori più rudi.

Prestando servizio all'altare e animando le varie celebrazioni liturgiche fa sì che il decoro e la devozione siano ben coltivate. Anche nel servizio della carità, la sua vocazione di fratello cooperatore si manifesta concretamente: l'attenzione ai tanti tribolati che entrano in sagrestia o ai tanti anziani e soli che trovano in lui un amico che, con loro e per loro, condivide la fede e la preghiera.

La vocazione del frate cooperatore è molto importante: essere semplicemente a servizio di Dio e dei fratelli della propria comunità e di tanti che "cercano Dio"! Affabilità, mitezza, accoglienza, vita interiore, umiltà e tanta carità sono le caratteristiche che possono fare SANTO...anche un povero frate! 

Provare per credere

Read 1231 times

Leave a reply